Questo sito utilizza cookies per rendere migliore l'esperienza di navigazione e tenere conto delle scelte effettuate per proporti messaggi in linea con gli interessi che avrai manifestato. Se prosegui la navigazione senza cambiare le tue impostazioni, accetterai di ricevere i cookies dal sito. In ogni momento potrai cambiare le tue impostazioni relative ai cookies: in tale caso alcune funzioni del sito potrebbero essere perse, non riuscendo più a visitare alcuni siti web. Per saperne di più, leggi il documento Utilizzo dei Cookies.

#NatiPer

Il blog di AXA per la società di oggi che ha a cuore il futuro

Video game e gioco di società, Kit dell'Empatia

Video game e gioco di società, Kit dell'Empatia

Board game e app: i partecipanti entrano a far parte delle storie che raccontano. 

Creare un Kit dell' empatia che venga prodotto come un gioco in scatola e un'app da usare in famiglia, o a scuola, con fine ludico/educativo. Questo progetto si inserisce tra le proposte di una rete di associazioni del territorio milanese che si sta impegnando per portare in Italia l'esperienza del Museo dell'Empatia di Londra "One mile in my shoes" e per creare una serie di eventi dedicati che verranno realizzati dall'autunno 2017 in poi. A questi eventi ci proponiamo di affiancare la realizzazione di un'app interattiva e un gioco in scatola per invogliare giovani e famiglie a provare esperienze empatiche usando il gioco e l'informatica.

 Storytelling, immaginazione e problem solving: crescere attraverso il gioco

Sul modello dei giochi di ruolo i partecipanti troveranno interviste e storie di persone con vissuti significativi e toccanti (il richiedente asilo, il giovane studente che ha subito episodi di bullismo, la giovane con problemi di disturbi alimentari, il senzatetto), ma anche di successo (lo startupper, l'artista che ha realizzato opere creative, l'insegnante che ha introdotto innovazioni importanti nelle proprie classi). A queste storie seguiranno fasi dell' app e del gioco in scatola in cui disegnare/ raccontare/ rappare le emozioni che le storie hanno suscitato nei fruitori. Base di questo progetto è la teoria scientifica dei neuroni specchio che si attivano di fronte a situazioni emozionali potenziando le capacità empatiche e la consapevolezza sul valore di quello che viene visto. Lo step successivo permette di utilizzare elementi dello storytelling affinché ognuno, in base alle emozioni provate, possa costruire una storia immaginata o riprendere episodi personali che permettano di raccontare di sé e delle esperienze importanti nella vita. Dopo aver attivato le capacità empatiche, qui si stimolano le abilità immaginative. L'ultima parte del gioco si rifà alle modalità del teatro di Boal e di attivazione solidale: verranno proposte storie descritte solo in alcuni elementi e senza il finale. Il giocatore dovrà analizzare gli elementi dati sviluppando abilità di problem solving per trovare un finale alla storia. In questo senso il gioco sviluppa capacità di analisi, di critica, di responsabilità e di innovazione. Si sviluppano competenze di cittadinanza attiva per contribuire a trovare soluzioni a problemi reali.


I FINALISTI

Associazione Caminante, Associazione il Telaio e Fondazione FEM

VOTI RICEVUTI



Condividi il progetto:
2017 © AXA Assicurazioni S.p.A. - Partita IVA 00902170018
Concorso a premi valido dal 3/4/17 al 8/10/17, valore complessivo montepremi 50.250,00€ IVA inc.
Leggi qui il regolamento