Questo sito utilizza cookies per rendere migliore l'esperienza di navigazione e tenere conto delle scelte effettuate per proporti messaggi in linea con gli interessi che avrai manifestato. Se prosegui la navigazione senza cambiare le tue impostazioni, accetterai di ricevere i cookies dal sito. In ogni momento potrai cambiare le tue impostazioni relative ai cookies: in tale caso alcune funzioni del sito potrebbero essere perse, non riuscendo più a visitare alcuni siti web. Per saperne di più, leggi il documento Utilizzo dei Cookies.

#NatiPer

Il blog di AXA per la società di oggi che ha a cuore il futuro

Una Valigia di Salvataggio per le donne

Per salvare la vita di una donna è necessario che una città intera sia consapevole di volerla salvare

La “valigia di salvataggio” è una vera e propria “plancia di salvataggio”, un piano di emergenza per le donne in fuga, strutturato per intervenire nelle prime delicatissime ore dall’abbandono della casa nella quale hanno subito violenza o in momenti di alta criticità. I primi giorni costituiscono infatti un momento critico, una zona rossa all’interno della quale la donna è confusa, spesso terrorizzata, può subire pressioni esterne, minacce dal partner, e quindi è essenziale che abbia un primo aiuto tempestivo, che la metta al sicuro fino poi a indirizzarla presso strutture adeguate. Il progetto vuole offrire una valigia di beni essenziali, come abbigliamento, biancheria e prodotti per la cura e l’igiene della donna, oltre a un numero da diffondere per richiedere la valigia e le informazioni necessarie; una sim telefonica da dare alle donne perché possano sostituire il loro vecchio numero di telefono, evitando stalking e minacce, anche di parenti e amici del persecutore. Minacce che compromettono un’adeguata valutazione della situazione di pericolo in cui la donna versa. Il progetto prevede anche l'eventualità di accedere in un albergo che garantisca privacy e offra un posto accogliente per ospitare le donne in quei giorni. E poi assistenza psicologica d’urgenza, informazioni di carattere legale di primo intervento e sostegno negli spostamenti indispensabili.

Valigie, alberghi e sim

Le fasi per raggiungere gli obiettivi prefissati dall'associazione “I Diritti Civili nel 2000 Salvabebè/Salvamamme” sono fondamentalmente tre. Il primo è l'acquisto delle valigie. Dopodiché si procederà a garantire l'eventuale accesso in un albergo o altro luogo che garantisca la privacy per le prime 72 ore di estrema pericolosità per la vita della donna ed eventualmente dei bambini; e infine all'acquisto di una nuova scheda sim ed eventuale nuovo cellulare per evitare situazioni di stress emotivo, garantendo ulteriore protezione, senza rinunciare ai dati utili per la vittima ai fini della denuncia, contenuti nella vecchia sim telefonica.

I VOSTRI PROGETTI
23 maggio 2017
Associazione I Diritti Civili nel 2000 Salvabebè/Salvamamme

Salute e Benessere


Condividi il progetto:
2017 © AXA Assicurazioni S.p.A. - Partita IVA 00902170018
Concorso a premi valido dal 3/4/17 al 8/10/17, valore complessivo montepremi 50.250,00€ IVA inc.
Leggi qui il regolamento